Metodo Feldenkrais per musicisti

“Il movimento è vita, senza movimento la vita è impensabile” 
(Moshe Feldenkrais)

Spesso non riusciamo a compiere un’azione o un gesto come vorremmo, ossia con facilità e senza tensione,  a causa di abitudini nel nostro modo di muoverci di cui non siamo consapevoli. E così, senza accorgercene, boicottiamo proprio l’azione che vorremmo fare. Rimaniamo fissati sull’obiettivo, e non su “come” lo raggiungiamo, e quando finalmente le nostre fatiche sono premiate dal successo, sembra di aver scalato una montagna. Altre invece ci rinunciano, convinti di non essere in grado, o, nel caso di gesti artistici, di non avere talento. Se ciò accade è perché nessuno ci ha ancora detto che il nostro cervello, anzi il nostro sistema corpo-cervello, ha un’immensa voglia di imparare e infinite possibilità di farlo, migliorarndo le proprie funzioni al di là delle nostre aspettativ e senza dover soffrire o essere in tensione. Perché ciò accada dobbiamo però sapere come stimolare questo apprendimento. Il Metodo Feldenkrais®, fondato dallo scienziato Moshe Feldenkrais a metà del Novecento, nutre il corpo-cervello, così da migliorarne le funzioni, e lo fa attraverso il movimento. Grazie agli studi di neurofisiologia, anatomia, biomeccanica, psicologia, alla profonda esperienza nelle arti marziali e a un’instancabile ricerca scientifica, oltre a una lunga esplorazione  su se stesso per guarire da un grave problema al ginocchio, Feldenkrais intuì e trovò i sottili collegamenti tra il pensiero e l’azione, fondando un Metodo all’avanguardia e rivoluzionario, oggi convalidato dalle neuroscienze e sempre più utilizzato nei settori dell’educazione e della salute.

 

ll movimento nel Metodo Feldenkrais® è inteso nella sua dimensione biologica, vitale, in cui si integrano azione, pensiero, emozione e sensazione. Il movimento è il linguaggio del cervello ed è in tale funzione che va inteso nella pratica del Metodo. Non ha niente a che vedere con tecniche, ginnastica o esercizi. Il Metodo permette di sperimentare se stessi in  quel processo spontaneo in cui l’essere umano può migliorare l’uso che fa di se stesso per concretizzare le proprie intenzioni in azioni efficaci e soddisfacenti. Nessuno ci ha dato indicazioni, regole o direttive affinché imparassimo a camminare: è un apprendimento e un’evoluzione che avviene nel fare, sperimentando se stessi con curiosità, per tentativi, prove, errori, variazioni, con attenzione e intelligenza, fino a trovare le risposte giuste. Per imparare a camminare non abbiamo seguito istruzioni o eseguito migliaia di esercizi ripetitivi, non ci siamo sforzati ma ci siamo divertiti. Questo apprendimento, in risposta all’ambiente, è anche quello che deriva dall’evoluzione della specie, per cui il nostro sistema nervoso si è plasmato, organizzato, regolato e modificato per la nostra sopravvivenza. E continua a farlo, attraverso le generazioni e nella vita del singolo individuo. E’ la “saggezza” di ogni corpo vitale, alla quale si può attingere a qualsiasi età e in qualsiasi condizione, anche la più limitante. In particolari situazioni con bisogni speciali il Metodo Feldenkrais si è rivelato un ottimo approccio per il miglioramento nelle abilità umane e nella  qualità della vita laddove terapie tradizionali avevano gettato la spugna.

 

Il Metodo Feldenkrais per la musica

Il musicista esplora nuovi modi di usare se stesso e di organizzarsi assieme allo strumento, acquisendo movimenti sempre più liberi, agili, fluidi che evitano sforzi dannosi, tensioni muscolari, infiammazioni a tendini e articolazioni e stress psicofisico. In questo percorso trova il suo stile personale e una qualità che migliora il suono , nonché la sua presenza scenica: quando un movimento è ben organizzato procura piacere alla persona ma anche alla vista di chi osserva.

Gli stessi principi valgono per cantanti, danzatori, attori.

 

MODALITA’ DI INSEGNAMENTO

Lezioni di gruppo Consapevolezza Attraverso il Movimento®

vestite comode, le  persone sono guidate verbalmente in sequenze di movimenti piacevoli, inaspettate, inusuali che “accendono il cervello”, in un ascolto di sé profondo, con attenzione alla connessione tra fisico, mentale, emotivo. Si miigliorano la propiocezione, il senso cinestesico, la coordinazione, l’equilibrio, le dinamiche di movimento. Il clima è lieve, non competitivo, giocoso e rilassante, ma con effetti potenti, di forza, equilibrio, centratura, agilità e maggiore fiducia in se stessi. Durata: 45-60 minuti.

Sedute individuali di Integrazione Funzionale®

La persona, vestita comoda, viene aiutata attraverso il tocco delicato a prendere coscienza dei propri schemi di movimento e dei propri limiti e a esplorare nuove e migliori possibilità di agire nel quotidiano, così come in gesti tecnici e altamente specializzati. Durata: 45-60 minuti.

 

L’insegnante: Livia Negri

Lavoro a Milano, Pioltello, Gorgonzola, Cernusco sul Naviglio, con gruppi per lezioni a cadenza settimanale e in sedute individuali.

Ho tenuto per InsiemeSalute (società di mutuo soccorso) corsi di “Gestione dello stress” con la formatrice Nadia Lattuada. Sempre per InsiemeSalute ho programmato un corso “Arte di cadere” per la prevenzione alle cadute.

Fra le persone che si sono rivolte a me e che hanno tratto benefici: musicisti, sportivi, adolescenti con scoliosi o problemi di disgrafia e dislessia; persone di tutte le età con dolori alla schiena, alle spalle, alle anche, alle ginocchia e problemi posturali e articolari in genere; persone affette da patologie neurodegenerative; persone con problemi alla vista e ipovedenti; persone con fibromialgia e sindromi autoimmuni; persone reduci da ictus cerebrale.

Sono socia dell’Associazione Italiana Insegnanti Metodo Feldenkrais® e divulgo i principi e le modalità di applicazione del Metodo Feldenkrais® attraverso il blog personale MovimentoSano (www.movimentosano.com).

 

La mia formazione

  • Diploma di maturità tedesca
  • A partire dagli Anni 80: studi di danza classica, jazz, moderna, contemporanea, tango argentino con patrecipazione a spettacoli; pratica di discipline olistiche e di riequilibrio psiscofisico, fra cui raya yoga, tai chi chuan, Tecnica Alexander, Movimento Olistico. Queste esperienze  mi hanno portato a insegnare Movimento Olistico per i corsi civici del Comune di Pioltello (2006 – 2007).
  • Laurea a pieni voti  in Lettere e Filosofia (1993) con indirizzo in Comunicazioni Sociali
  • Giornalista professionista dal 2002,
  • Master Reiki stellare primo livello (2003),
  • Diploma di Insegnante Metodo Feldenkrais (2012) presso l’Istituto Feldenkrais di Milano.
  • Seminari e corsi di post-training per Insegnanti Feldenkrais:

“Pavimento pelvico e respirazione“, “Mandibola, lingua e colonna vertebrale”, “Occhi, sguardo ed equilibrio” seminari condotti da Mara Della Pergola, direttrice dell’Istituto Feldenkrais di Milano (2007);

  • “Interazioni anatomiche e neurobiologiche nel lavoro di IF e CAM” post-training per insegnanti Feldenkrais condotto da Peter Braendli, medico chirurgo ortopedico e insegnante Feldenkrais (novembre 2016);
  • Ritiro Urbano di Metodo Feldenkrais e Meditazione condotto da Robert Bozarth, insegnante Tecnica Alexander e Metodo Feldenkrais e Paolo Mori (aprile 2017, gennaio 2018);
  • La mandibola e le sue connessioni con collo e bacino, seminario condotto da Elisa Fronteddu, insegnante Feldenkrais (aprile 2018)
  • Better Action – migliorare l’azione, seminario di Metodo Feldenkrais condotto da Shihan Moti Nativ, maestro di arti marziali e insegnante Feldenkrais (giugno 2018)
  • Collo, base del collo e mandibola influiscono sul movimento di tutto il corpo, seminario condotto da Basil Glazer, trainer Metodo Feldenkrais (novembre 2018).
  • Il Perineo Femminile: Movimento e Integrazione nella pratica d’insegnamento del Metodo Feldenkrais, post training condotto da Sonia Amicucci, Assistent Trainer, 26-27 gennaio 2019.

Allegati

Flyer corso Feldenkrais